Strutture in acciaio

A differenza delle strutture in C.A. per  le strutture in acciaio la valutazione della resistenza al fuoco potrà esser effettuata secondo  2 dei metodi già descritti all’interno della pagina “strutture in C.A.”: secondo il metodo sperimentale e quello analitico, in quanto attualmente non è possibile utilizzare il metodo tabellare.

Le tabelle contenute nel D.M. 16/02/2007, per la valutazione tabellare mediante protettivi,  relative alle strutture in acciaio non sono più utilizzabili dal settembre 2010 (per le pratiche presentate dopo tale data):

acciaio1

acciaio2

acciaio3

In merito alla classificazione di tipo sperimentale, in genere, i rapporti di prova e di classificazione sono relativi a manufatti ottenuti mediante l’accoppiamento di elementi in acciaio con elementi di altro matriale, come ad es. lastre di calcio silicato, di solito utilizzati  per la realizzazione di controsoffittature con caratteristiche REI, o vernici e schiume protettive applicate direttamente sugli elementi stessi.

Infine, la valutazione di tipo analitico segue la stessa logica già descritta per le strutture in C.A.: per la valutazione di resistenza al fuoco, un professionista iscritto nell’elenco del M.I., esegue una valutazione analitica secondo le indicazioni contenute negli Eurocodici o nella norma UNI 9503 (valida fino a pubblicazione degli annessi nazionali agli Eurocodici).